Huawei mostra al pubblico il suo clone del Gear VR di Samsung

huawei-vr-headset-engadget-1

Per anni, Samsung è stata accusata di copiare le idee di Apple e tra le due società ci sono state diverse guerre legali proprio riguardo questa faccenda. Ora, invece, delle società hanno deciso di copiare Samsung.
Durante il lancio dello Huawei P9 e P9 Plus, la società ha mostrato al pubblico il suo clone dell’headset Gear Vr di Samsung. La notizia è stata riportata per la prima volta da Engadget.
L’headset, il quale prende il nome di Huawei VR, è progettato per funzionare con gli smartphones Mate 8, P9 e P9 Plus della società.
Come il Gear VR, lo Huawei VR include un touchpad sul suo lato destro, il quale può essere utilizzato per navigare all’interno di un’app VR. Le lenti sono regolabili ed includono un filtro anti luce blu per ridurre lo stress a carico degli occhi degli utenti. Coloro che portano gli occhiali da vista non potranno, almeno per il momento, utilizzare questo headset, essendo che il dispositivo è troppo piccolo per contenere anche gli occhiali.
Lo Huawei VR ha un campo visivo a 95-gradi, ovvero un grado in meno rispetto al Gear VR. Essendo che l’headset è compatibile con il Mate 8, il P9 e il P9 Plus, anche la qualità immagine sarà minore rispetto a quella offerta da Samsung. Gli smartphones di Huawei hanno infatti una risoluzione di 1080p, mentre quelli di Samsung possono contare su una risoluzione QuadHD.
Secondo il rapporto, lo Huawei VR è il primo headset VR mobile a supportare la tecnologia 3D sound attraverso le cuffie, anche se, come sappiamo tutti, tale tecnologia viene già ampiamente utilizzata anche nel Gear VR grazie all’app MilkVR di Samsung.
Per quanto riguarda i contenuti, pare che questo headset includerà 4,000 film gratuiti, 40 giochi, 350 immagini panoramiche e 150 tour panoramici.
Huawei non ha ancora annunciato il prezzo o una data di rilascio per il suo headset VR.

Scritto da Octavia

Salve a tutti, sono Margherita, fervida credente nel potere delle parole. Scrivere è una delle mie passioni. Ho iniziato diversi anni fa scrivendo per Heavy World e collaborando con eutk come redattrice ed intervistatrice, due note webzine e From Wishes To Eternity, rivista ufficiale del fanclub di una nota band musicale finlandese, i Nightwish. Essere informata su ciò che mi circonda, altrettanto. Adesso sono un'articolista freelance, lavoro principalmente su Scribox.it ma anche su altre piattaforme. Collaboro, inoltre, presso la facoltà di giurisprudenza come tutor alla pari. Sono una laureanda della medesima facoltà con una buona padronanza dell'inglese base e giuridico. Sono una di quelle persone che crede che la vita abbia sempre qualcosa da insegnarci, per cui piedi saldi a terra e sguardo che scruta lontano in attesa della prossima esperienza di crescita.