Apple ha depositato un brevetto per un MacBook senza tastiera

Screen_Shot_2016-04-08_at_10.13.51_AM

Il trackpad sensibile al tocco dei computers MacBook di Apple è già molto grande, ma la società di Cupertino potrebbe decidere di portare, sul suo nuovo laptop, un touchpad ancora più grande, per sostituire completamente la tastiera.
A giudicare da un brevetto che risale a Settembre 2015 ed è stato reso pubblico solo da pochi giorni, Apple potrebbe decidere di fare una mossa simile. Nel brevetto, la società propone una “struttura di input sensibile alla pressione per un dispositivo elettronico,” una superficie piatta, pulita, personalizzabile, che reagisce ai punti dove viene esercitata una pressione.
Apple si riferisce a questo tipo di struttura di input, chiamandola “zero-travel,” e pare che non ci saranno tasti mobili sulla sua superficie. Il touchpad, tuttavia, avvertirà la pressione delle vostre dita e risponderà con dei feedback aptici mentre la utilizzerete per scrivere qualcosa.
Il vantaggio più grande di un metodo di input simile, sarà la sua configurabilità – un utente potrà scegliere a suo piacimento, quali porzioni della superficie dedicare alle lettere, ai numeri e ai trackpad, che potranno anche essere più di uno.
Potrebbe passare molto tempo prima di vedere questa tecnologia implementata totalmente in un dispositivo. Non tutti i brevetti di Apple diventano necessariamente dei prodotti veri e propri e, anche se per questa tecnologia accadesse, potrebbero passare anni prima che questa venga perfezionata per raggiungere i consumatori.
Avete qualcosa da aggiungere a questa notizia? Scriveteci utilizzando il campo per i commenti.

Scritto da Octavia

Salve a tutti, sono Margherita, fervida credente nel potere delle parole. Scrivere è una delle mie passioni. Ho iniziato diversi anni fa scrivendo per Heavy World e collaborando con eutk come redattrice ed intervistatrice, due note webzine e From Wishes To Eternity, rivista ufficiale del fanclub di una nota band musicale finlandese, i Nightwish. Essere informata su ciò che mi circonda, altrettanto. Adesso sono un'articolista freelance, lavoro principalmente su Scribox.it ma anche su altre piattaforme. Collaboro, inoltre, presso la facoltà di giurisprudenza come tutor alla pari. Sono una laureanda della medesima facoltà con una buona padronanza dell'inglese base e giuridico. Sono una di quelle persone che crede che la vita abbia sempre qualcosa da insegnarci, per cui piedi saldi a terra e sguardo che scruta lontano in attesa della prossima esperienza di crescita.