Scoot-E Bike: a metà tra un hoverboard e una bici elettrica

celebscoot

Sean “Diddy” Combs, Ray J, Chris Brown, Terrance J e Snoop Dogg stanno promuovendo un nuovo dispositivo chiamato “Scoot-E Bike,” un veicolo elettrico a due ruote, richiudibile, che intende portare gli hoverboard ad un nuovo livello.
Alcune delle funzionalità promesse da Raytroniks, la società che vende a 1,599 dollari lo Scoot-E Bike, sono un lucchetto wireless e la possibilità di ricaricare i vostri smartphones attraverso una porta USB presente sul veicolo. Secondo il sito ufficiale di Raytroniks, il dispositivo viaggia a 15.5 miglia orarie normalmente, è in grado di ricaricarsi completamente in minimo 3, massimo 5 ore e, quando è completamente ricaricato può raddoppiare la sua velocità, arrivando a 30 miglia.
Gli ordini per lo Scoot-E Bike sono iniziati l’1 Aprile e i dispositivi verranno spediti a coloro che li ordineranno online, dopo il 25 Aprile.
Nonostante la data di apertura per gli ordini vi farà pensare all’ennesimo scherzo, questa volta vi stiamo parlando di un dispositivo realmente esistente. Non avrebbe senso, infondo, spendere fior fior di soldi assoldando delle celebrità come sponsor, solamente per un pesce d’Aprile.
Se vi interessa questo dispositivo, assicuratevi prima di tutto di leggere accuratamente le indicazioni sul sito ufficiale, onde evitare spiacevoli incidenti come quelli avvenuti con gli hoverboards. Pare infatti che questo veicolo elettrico non sia indicato per attraversare strade bagnate o per essere guidato sotto la pioggia.
Avete qualcosa da aggiungere a questa notizia? Rispondete utilizzando il campo per i commenti.

Scritto da Octavia

Salve a tutti, sono Margherita, fervida credente nel potere delle parole. Scrivere è una delle mie passioni. Ho iniziato diversi anni fa scrivendo per Heavy World e collaborando con eutk come redattrice ed intervistatrice, due note webzine e From Wishes To Eternity, rivista ufficiale del fanclub di una nota band musicale finlandese, i Nightwish. Essere informata su ciò che mi circonda, altrettanto. Adesso sono un'articolista freelance, lavoro principalmente su Scribox.it ma anche su altre piattaforme. Collaboro, inoltre, presso la facoltà di giurisprudenza come tutor alla pari. Sono una laureanda della medesima facoltà con una buona padronanza dell'inglese base e giuridico. Sono una di quelle persone che crede che la vita abbia sempre qualcosa da insegnarci, per cui piedi saldi a terra e sguardo che scruta lontano in attesa della prossima esperienza di crescita.