Test caduta per iPhone 6 e 6 Plus: i risultati

iphone-6-drop-testOra che sono iniziate le vendite per i nuovi iPhones di Apple, in Internet iniziamo a trovare vari test sulla resistenza fisica dei dispositivi. Oggi in particolare vogliamo parlarvi dei “drop test,” ovvero il test che consente di verificare se cadendo, un dispositivo, riporti più o meno danni della media – in questo caso i nuovi iPhones.
Il primo ad eseguire il test è stato TechSmartt che per il suo esperimento ha utilizzato un iPhone 6, sia con il case in pelle che in silicone. L’iPhone 6 è stato fatto cadere da diverse altezze e – che sia un caso o no, questo sarete voi a deciderlo – la custodia in silicone ha protetto il dispositivo al meglio, mentre quello in pelle non è riuscito ad impedire che lo schermo dello smartphone si rompesse.
Il secondo ad eseguire un drop test è stato PhoneBuff, che ha fatto cadere sia l’iPhone 6 che il 6 Plus da diverse altezze ed angolazioni. Entrambi i dispositivi sono usciti illesi cadendo con il display verso l’alto, mentre hanno entrambi riportato dei danni gravi cadendo da altre angolazioni.
I test che hanno avuto più successo sono stati quelli di Android Authority, nei quali sia l’iPhone 6 che il 6 Plus, hanno riportato solo pochi danni.
Come potete leggere, i test hanno riportato risultati differenti, ma in tutti i test i danni – sia quelli lievi che quelli più gravi – si sono concentrati maggiormente sui display. Perciò se avete intenzione di comprare un iPhone 6 o un iPhone 6 Plus, non dimenticate di corredarlo con una buona custodia, preferibilmente in silicone.
Avete qualcosa da aggiungere a questa storia? Scriveteci utilizzando i commenti.

Scritto da Octavia

Salve a tutti, sono Margherita, fervida credente nel potere delle parole. Scrivere è una delle mie passioni. Ho iniziato diversi anni fa scrivendo per Heavy World e collaborando con eutk come redattrice ed intervistatrice, due note webzine e From Wishes To Eternity, rivista ufficiale del fanclub di una nota band musicale finlandese, i Nightwish. Essere informata su ciò che mi circonda, altrettanto. Adesso sono un'articolista freelance, lavoro principalmente su Scribox.it ma anche su altre piattaforme. Collaboro, inoltre, presso la facoltà di giurisprudenza come tutor alla pari. Sono una laureanda della medesima facoltà con una buona padronanza dell'inglese base e giuridico. Sono una di quelle persone che crede che la vita abbia sempre qualcosa da insegnarci, per cui piedi saldi a terra e sguardo che scruta lontano in attesa della prossima esperienza di crescita.