Come scaricare con Jdownloader

Dove ci ha condotti la tecnologia moderna? In un posto dove tutto è codificato con bit e byte: tutto quanto, dai documenti del proprio lavoro ai propri brani preferiti fino ai social network; tutto ciò che può essere digitalizzato, è stato reso digitale. E una volta che è avvenuta la digitalizzazione, il file è disponibile sul web.

Tradotto: la gran parte delle attività umane si svolge su internet, o ancora, su internet si può trovare tutto ciò che si cerca, come in una gigantesca biblioteca.

Le origini:

Sin dall’introduzione di Rapidshare, i servizi di file sharing hanno guadagnato sempre più terreno: all’inizio, il servizio di file sharing doveva interessare solo pochi amici e conoscenti, al punto che i file condivisi, ufficialmente erano scaricabili solo da alcune persone; col passare del tempo, invece, la condivisione è divenuta una vera e propria occasione per andare alla caccia dei file di proprio interesse. Tuttavia, scaricare da rapidshare ha i suoi lati negativi: il primo, è l’assenza di una funzione ‘ricerca; in secondo luogo, i tempi di attesa per il download, le dimensioni dei file limitate ed altre noie.

Perchè scaricare con Jdownloader?

Questi inconvenienti hanno portato alla nascita di strumenti per rendere più facili e confortevoli le nostre operazioni di download; in questo senso, SkipScreen, il plugin per Firefox, è uno degli strumenti più interessanti: tuttavia, quest’ultimo è limitato a Firefox. E chi non ha Firefox come fa? A tutte queste persone, suggeriamo di scaricare Jdownloader, un’applicazione Java gratuita e disponibile per tutti i sistemi operativi e seguire la nostra guida su come scaricare con Jdownloader.

Quando si apre jDownloader, appare una finestra quasi identica tanto in Mac quando in Windows: all’interno di questa finestra, c’è un campo per inserire il link dei download e per verificarne la disponibilità. Una volta confermata la disponibilità del file, sarà possibile far partire il download con il pulsante start: da segnalare, inoltre, la possibilità di riprendere i download una volta interrotti, a seconda dei casi.

Jdownloader, infine, è molto facilmente personalizzabile, attraverso un comodo menu dal quale si possono impostare specifiche del proxy, numero di download simultanei, percorso dove salvare i file e il limite di uso della banda. Con Mac OS X, jDownloader è disponibile anche nella barra dei menu. In conclusione, jDownloader realizza ciò che promette: eliminare i problemi che si incontrano con RapidShare od altri servizi simili. È un programma un po’ ingombrante, ma certamente usa meno memoria di Firefox.

Interfaccia:

Video guida Jdownloader:

Scritto da Davide Micheli