Collegare la psp al televisore di casa?

pspcavo.jpg

Ecco una buona notizia per tutti i possessori della nuova Psp Slim & Lite: è disponibile nei negozi d’informatica e tecnologia il nuovo cavo AV e AV Component a seconda che abbiate un televisore a bassa o alta definizione. Tramite questo cavo potremo vedere sul televisore di casa il monitor e ascoltare l’audio della Psp permettendo in tal modo la visualizzazione di foto, video, l’ascolto di musica e la visualizzazione dei giochi direttamente sullo schermo del televisore.

Guida Cavo AV (Semplice)

Come si sà, una delle più importanti novità introdotte con la PSP SLIM & LITE è l’uscita TV, cioè la possibilità di visualizzare: dashboard, foto, video, musica, giochi e browser internet nello schermo della nostra TV.

Purtroppo con il cavo AV, e quindi non component, non si può sfruttare al massimo la possibilità che ci da la PSP SLIM & LITE, cioè quella di poter essere connessa alla TV.
Infatti con il cavo AV possiamo visualizzare tutto, tranne i giochi in ISO o UMD, quindi possiamo visualizzare: foto, video da file e da UMD, musica, il menù della psp , il browser internet e gli homebrew che utilizzano questa funzionalità.
Quale è il necessario per poter collegare la PSP SLIM & LITE alla TV?
Dobbiamo avere naturalmente la psp slim & lite, un cavo AV ed una Tv con entrata RGB che supporti il formato NTSC, ebbene si, per poter visualizzare correttamente le immagini bisogna avere un televisore che supporti tale formato, nel caso in cui abbiate una Tv che supporti solamente il formato PAL, le immagini saranno in bianco e nero invece che a colori.

.:Un po’ di teoria

La PSP Slim & Lite emette un’uscita a 480p/i solo nel formato video NTSC.
L’NTSC (National Television System(s) Committee) è uno standard per la creazione, trasmissione e ricezione di contenuti video per le aree geografiche Corea, Giappone, Canada,USA e alcuni paesi americani. Questo formato può essere di due tipi: INTERLACCIATO e PROGRESSIVO. Sicuramente ne avete sentito molto parlare di queste due parole, ma, nel 90% dei casi, si tende ad ignorare il loro vero significato. Per questo motivo, ho voluto prima di tutto fare una breve introduzione teorica, giusto per tenere chiari questi due concetti fondamentali che possono servire anche per argomenti che non hanno attinenza con la PSP.

I termini “interlacciato” e “progressivo”, altro non sono che due semplici formati di visualizzazione di una qualsiasi sequenza video. Come sappiamo, una sequenza video non è altro che un insieme di fotogrammi (fotografie) che si susseguono a velocità impercettibili, in modo da creare una video omogeneo.

Nella modalità “interlacciata”, l’immagine è formata da tutte linee orizzontali suddivise in pari e dispari. Infatti, ogni fotogramma è diviso in due semiquadri, uno contenente le linee pari e l’altro contenente quelle dispari. Quindi, un video che contiene 100 fotogrammi, nella modalità interlacciati essi diventano 200 semiquadri, che si susseguono a velocità doppia rispetto a quella progressiva. Un’immagine a volte, dice più di mille parole:

Il televisore quindi, ci mostra prima un semiquadro, e successivamente un altro, ma l’occhio umano, per un suo difetto di persistenza dell’immagine, non fa in tempo a cancellare dalla retina l’immagine del campo precedente prima che arrivi il successivo: tutto ci sembra quindi normale.

Nella modalità “progressiva”, l’immagine è suddivisa in linee orizzontali, ma non vengono suddivise in pari e dispari. Tutte quante vengono mostrate contemporaneamente in ogni fotogramma. Il video quindi, scorre alla metà della velocità della scansione interlacciata.
Le caratteristiche per la quale si preferisce la modalità progressiva, sono essenzialmente due: in primis, si ottengono delle immagini con una risoluzione verticale nettamente migliore e come secondo vantaggio, vi è una qualità d’immagine superiore, senza sfocature o seghettature se si mette in fermo immagine, o in altre situazioni particolari, il filmato.

Se la PSP viene collegata ad un televisore che non supporta il formato video NTSC, non verrà visualizzata nessuna immagine. Controllate quindi, che il televisore supporta tale standard.

.:Tipi di cavo
Sony ha realizzato due differenti tipi di cavo.
Il primo è il cavo Component AV, con cui è possibile emettere video progressivi e interlacciati:

Grazie a questo cavo, potrete vedere tutti i contenuti della PSP, compresi i giochi.
Prezzo: 14.90 €

Il secondo è il cavo AV, con cui non è possibile emettere video progressivi ma solo interlacciati.

Con questo cavo è possibile vedere tutti i contenuti della PSP, ad esclusione dei giochi, poiché necessitano di un segnale progressivo.
Prezzo: €.9.90 €

TEST CON CAVO AV NON SONY SU TV A 15”
.:Ora passiamo a collegare la PSP alla TV, come fare?
Per prima cosa prendiamo il nostro cavetto e colleghiamolo nell’apposito connettore:

Poi colleghiamo le altre tre estremità del cavo alla TV:

Effettuate tutte le operazioni precedenti, possiamo andare dal menù della PSP su “impostazioni” e poi su “Impostazioni dispos. Visualizzato” , da qui possiamo settare varie opzioni: Il tipo di TV( 4:3 o 16:9), il tipo di uscita(Progressiva o interlacciata) ed il salvaschermo.

Selezioniamo le opzioni desiderate, nel mio caso: tipo di tv 4:3, tipo di uscita interlacciata e il salvaschermo a 10 min.
Bene, ora siamo pronti per passare alla visualizzazione in Tv, lo possiamo fare tramite l’apposita opzione presente nel precedete menù, cioè “ Cambia uscita video” oppure tramite la pressione del tasto luminosità per 5 secondi. Scelta una delle 2 possibilità, lo schermo della PSP si spegnerà, e sulla TV (naturalmente accesa sull’apposito canale) appariranno le immagini che venivano visualizzate precedentemente sullo schermo della PSP:

Ora possiamo navigare nel menù della PSP, le immagini non sono distorte, tutto si vede perfettamente, il movimento nel menù è fluido senza rallentamenti, ora sono curioso di provare le varie funzioni per vedere se le foto, video o quant’altro possano perdere di qualità.

.:Visualizzazione di foto
Incominciamo a testare la visualizzazione delle foto, apro una foto, il primo impatto è molto buono, l’immagine si vede perfettamente a pieno schermo, provo ad effettuare un po’ di zoom e non noto nessuna perdita di dettaglio, naturalmente questo varia a seconda della qualità dell’immagine.
Ora per curiosità provo ad inserire un’immagine di dimensioni 480 X 272 (stessa risoluzione della psp), vediamo come si comporta quando viene visualizzata sulla TV…… niente male, anche in questo caso la qualità si attesta a livelli abbastanza alti.
Questa prima prova possiamo dire che è passata.

.:Visualizzazione di video
FILM DA UMD
Per prima cosa sono curioso di testare la qualità di un film UMD in TV, prendo Matrix, lo inserisco nella psp e avvio la riproduzione…..devo dire che sono rimasto molto colpito dalla qualità video, sembra quasi un DVD quindi più che buono, provo per curiosità un altro film, spiderman2, anche in questo caso si vede molto bene, se non meglio.
Che dire, forse in questo modo la vendita di UMD film migliorerà, in quanto avremo in tasca un “quasi lettore DVD” collegabile alla Tv in qualsiasi momento lo si voglia?

FILM DA FILE
Anche qui rimango abbastanza colpito, con un video convertito in 480X272 la qualità su TV è buona, non c’è davvero da lamentarsi.
Potrebbe essere un buon modo per non avere una calca di amici sulla psp quando gli si vuole far vedere un video.

.:Browser internet
Non mi resta che testare il browser internet, una delle funzionalità che più mi interessa sapere come si comporterà con il collegamento TV…
I miei pensieri iniziali sono questi: “Finalmente potrò visualizzare un sito internet in una buona qualità senza che venga adattato allo schermo come succede con lcd della psp”…come non detto, appena apro un sito internet rimango molto deluso, la qualità è molto bassa, le scritte non si leggono perfettamente(dalle opzioni del browser bisogna mettere i caratteri grandi per vedere le scritte per bene), inoltre i contenuti del sito internet vengono sempre adattati sullo schermo, insomma era molto meglio navigare utilizzando lo schermo della PSP, almeno non si perde in qualità video.

.:Homebrew
Eccoci ad un altro test che mi ha incuriosito molto, la visualizzazione di homebrew che sfruttano l’uscita TV, naturalmente solo su PSP SLIM & LITE che hanno un custom firmware.
Come homebrew di prova ho preso “UnOfficial gpSp-Kai 3.2 test 8” e come rom ho usato “Spyro: Season of ICE”.
Avvio l’homebrew (con l’uscita Tv non avviata, ma con il cavo collegato, altrimenti la psp ci avvisa con un messaggio d’errore che non possiamo far partire il gioco perché serve il cavo component). Avviato il gioco la visualizzazione passa dalla PSP alla TV, scelgo il gioco da avviare e dopo il breve caricamento posso godermi un titolo gameboy advance sullo schermo di una TV:

La qualità devo dire che è molto buona, considerando che quello che sto visualizzando è un gioco per gameboy advance che supporta risoluzioni minori, il titolo è fluido senza nemmeno un rallentamento, anche navigando menù delle impostazioni dell’homebrew:

Commento Finale

Effettuati tutti i test possibili possiamo trarre delle conclusioni. Come prima cosa possiamo non essere per niente soddisfatti della scelta di sony di non permettere a chi abbia il cavo AV di non poter godersi i giochi della PSP su TV, non tutti a casa hanno una TV LCD con entrata component, perchè non tutti si possono permette di acquistare una nuova Tv quando non ce ne sia bisogno. Se volete comprare il cavo esclusivamente per visualizzare i contenuti multimediali, approvo la vostra scelta, in quanto la qualità dimostrata è molto buona (su una TV a 15” ricordo), tranne che per il browser internet, in questo caso ve lo sconsiglio vivamente. Stranamente, una delle cose che mi ha colpito di più non è made by sony, e cioè la visualizzazione di homebrew, vuol dire che questa sarà un’altra potenzialità della PSP che verrà sfruttata maggiormente dai vari programmatori?

PRO
-Qualità nelle foto e nei video
-Costo non eccessivo
-Innovativo
CONTRO
-Niente Tv PAL
-Qualità nel browser internet
-Giochi per PSP non visualizzabili

Cavo Av Component (Per televisori ad alta definizione)

Una delle grandi novità della nuova PSP Slim & Lite è la possibilità di collegare l’uscita video ad un televisore, usando un cavo di uscita video (venduto separatamente). Grazie a ciò, potete vedere video, film, giochi, foto, direttamente sul display della vostra TV.div>
.:Un po’ di teoriaLa PSP Slim & Lite emette un’uscita a 480p/i solo nel formato video NTSC.
L’NTSC (National Television System(s) Committee) è uno standard per la creazione, trasmissione e ricezione di contenuti video per le aree geografiche Corea, Giappone, Canada,USA e alcuni paesi americani. Questo formato può essere di due tipi: INTERLACCIATO e PROGRESSIVO. Sicuramente ne avete sentito molto parlare di queste due parole, ma, nel 90% dei casi, si tende ad ignorare il loro vero significato. Per questo motivo, ho voluto prima di tutto fare una breve introduzione teorica, giusto per tenere chiari questi due concetti fondamentali che possono servire anche per argomenti che non hanno attinenza con la PSP.

I termini “interlacciato” e “progressivo”, altro non sono che due semplici formati di visualizzazione di una qualsiasi sequenza video. Come sappiamo, una sequenza video non è altro che un insieme di fotogrammi (fotografie) che si susseguono a velocità impercettibili, in modo da creare una video omogeneo.

Nella modalità “interlacciata”, l’immagine è formata da tutte linee orizzontali suddivise in pari e dispari. Infatti, ogni fotogramma è diviso in due semiquadri, uno contenente le linee pari e l’altro contenente quelle dispari. Quindi, un video che contiene 100 fotogrammi, nella modalità interlacciati essi diventano 200 semiquadri, che si susseguono a velocità doppia rispetto a quella progressiva. Un’immagine a volte, dice più di mille parole:

Il televisore quindi, ci mostra prima un semiquadro, e successivamente un altro, ma l’occhio umano, per un suo difetto di persistenza dell’immagine, non fa in tempo a cancellare dalla retina l’immagine del campo precedente prima che arrivi il successivo: tutto ci sembra quindi normale.

Nella modalità “progressiva”, l’immagine è suddivisa in linee orizzontali, ma non vengono suddivise in pari e dispari. Tutte quante vengono mostrate contemporaneamente in ogni fotogramma. Il video quindi, scorre alla metà della velocità della scansione interlacciata.
Le caratteristiche per la quale si preferisce la modalità progressiva, sono essenzialmente due: in primis, si ottengono delle immagini con una risoluzione verticale nettamente migliore e come secondo vantaggio, vi è una qualità d’immagine superiore, senza sfocature o seghettature se si mette in fermo immagine, o in altre situazioni particolari, il filmato.

Se la PSP viene collegata ad un televisore che non supporta il formato video NTSC, non verrà visualizzata nessuna immagine. Controllate quindi, che il televisore supporta tale standard.

.:Tipi di cavo
Sony ha realizzato due differenti tipi di cavo.
Il primo è il cavo Component AV, con cui è possibile emettere video progressivi e interlacciati:

Grazie a questo cavo, potrete vedere tutti i contenuti della PSP, compresi i giochi.
Prezzo: 14.90 €

Il secondo è il cavo AV, con cui non è possibile emettere video progressivi ma solo interlacciati.

Con questo cavo è possibile vedere tutti i contenuti della PSP, ad esclusione dei giochi, poiché necessitano di un segnale progressivo.
Prezzo: 19.90 €

Sul banco di prova: Cavo Component AV + LCD 27“
.:La confezione
Nella confezione non è compreso altro che il semplice cavo, posizionato in modo tale da separare ogni contatto, compreso il connettore. Per rimuoverli dalla confezione, bisogna applicare una adeguata forza ad ognuno dei connettori. Non vi è nessun foglietto che illustra come posizionare i cavi. D’altronde però, l’operazione è alquanto semplice e, in ogni caso, è presente una esauriente guida al manuale di istruzioni della PSP.
Una volta che il cavo è stato estratto dalla confezione, misura esattamente 2,5 mt

.:Collegamento
Cavo Component AV: Prima di tutto, colleghiamo i connettori al TV. Nel mio caso, trattandosi di un cavo Component, è strutturato in questo modo:

E’ diviso in due parti: la prima, che comprende i 3 cavi (rosso, blu, verde) dedicati alla parte video, mentre la seconda, che comprende i restanti due cavi (rosso e bianco) dedicati alla parte audio.
Ovviamente, prima di acquistare il cavo Component, bisogna assicurarsi che il nostro televisore abbia le entrate corrispondenti, simili a queste:

Cavo AV: Il cavo AV invece, è strutturato in quest’altro modo:

Quest’altro cavo invece, è costituito da 3 connettori (giallo bianco e rosso), che sono i semplici connettori VIDEO IN, presenti in qualsiasi televisore.
.:Prime impressioni: la dashboard
Dopo aver collegato il cavo alla TV, procediamo collegandolo alla PSP con l’apposito connettore. Una volta inserito, il cavo resta ben saldo e non crea alcun fastidio tra le mani. Infatti è stato posizionato in modo tale da creare il meno fastidio possibile. Il risultato infatti, è positivo.
Per far visualizzare la dash sul TV, si può procedere in due modi: il primo consiste nel recarsi in “Impostazioni”, “Impostazioni dispos. visual. collegato” e successivamente in “Cambia uscita video”. Il secondo metodo, assai più intuitivo, consiste nel tenere premuto il tasto “display” (quello per cambiare la luminosità, per intenderci) per 5 secondi.
Appena avvenuto il collegamento, lo schermo della PSP si spegne, mentre, quasi magicamente, sul display del TV compare la mitica dashboard! A prima impressione, mi accingo a scorrere qui e lì. La qualità è discreta.

Prima di continuare con la recensione, tengo a precisare che il TV in mio possesso, non è assolutamente di buona qualità, per cui i risultati non possono essere troppo positivi.

La modalità selezionata inizialmente è su “progressiva”. Curioso come sono, la prima cosa che faccio è cambiare la modalità in “interlacciata”. Lo spettacolo che mi si presenta dinanzi gli occhi è assai migliore rispetto a prima. La qualità è nettamente superiore, sia per quanto riguarda i colori che la definizione. Basti vedere le seguenti immagini:
Progressiva:

Interlacciata:

Come potete vedere voi stessi, l’immagine interlacciata è più definita, meglio contrastata e i colori sono più brillanti. Questa differenza tende a evidenziarsi di più durante la visualizzazione dei contenuti multimediali (quali video, foto ecc…) della PSP.
Se però da una parte c’è una immagine più definita, durante i movimenti delle icone della dash l’immagine appare, per alcuni millesimi di secondi, un po’ sgranata. Avendo letto la mia parte iniziale teorica, sapete benissimo il perché.

.:Foto
Vedere le foto sul televisore è sicuramente molto più bello che vederlo sul display della PSP. Anche qui si nota una certa differenza tra la modalità interlacciata e progressiva.
Progressiva:

Interlacciata:

La prima risulta essere più dominata dal colore blu. Inoltre, l’immagine sembra essere un po’ più schiacciata. Nella seconda immagine invece, si nota la fedeltà dei colori e un contrasto nettamente superiore alla precedente. Molto meglio quindi, godersi le proprie foto in modalità interlacciata.

.:Film
Come terza prova, ho voluto vedere un bel film in UMD (nella fattispecie si tratta di Spiderman 2). Devo dire che sono rimasto davvero molto soddisfatto: praticamente è come se mi stessi guardando un film in dvd.

Forse, il cavo andrebbe acquistato principalmente solo per questo scopo.
Anche qui però, vi è una differenza sostanziale tra la modalità interlacciata e progressiva.

Progressiva:

Interlacciata:

Vale lo stesso discorso delle foto. Notate come il colore rosso sia più intenso e vivo nella seconda immagine, e come appare sbiadito nella prima. Anche il nero, risulta più profondo. Inoltre, notate l’immagine progressiva: al bordo dello schermo, in alto, appaiono delle fastidiose strisce bianche, cosa che nell’altra immagine non compare. Forse, in questo caso potrebbe dipendere dal mio TV, anche se non mi è mai capitato fino ad ora.

.:Internet
Navigare su Internet utilizzando il TV di casa è veramente una cosa sfiziosa, anche se la risoluzione non è ottimizzata per il TV, e praticamente l’area visualizzabile è semplicemente identica a quella della PSP. Anche in questo caso, la modalità progressiva fa la sua (sporca) figura. Notate le immagini:

Progressiva:

Interlacciata:

Credo che le due foto si commentino da sole. Nella modalità progressiva, a parte i colori sbiaditi e il contrasto inesistente, la definizione dei caratteri è davvero orribile. Fortuna vuole che in modalità interlacciata, il risultato migliora notevolmente, come potete ben vedere.

.:Giochi
Per visualizzare i giochi è obbligatorio, come ho gia detto in precedenza, selezionare la modalità di uscita “progressiva”. Una volta messa, con trepidazione faccio avviare il gioco Silent Hill. Lo spettacolo che si presenta davanti agli occhi è abbastanza deludente. L’area di gioco visualizzata è praticamente piccolissima: occupa circa la metà dello schermo.

Graficamente, per quanto Silent Hill è caratterizzato da un grande dettaglio, il titolo appare davvero smorto e privo di dettagli. Anche cercando di trascurare questi difetti, dopo pochi minuti di gioco, la voglia di smettere è elevatissima.
Anche inserendo un altro titolo, in questo caso GTA Vice City Stories, la irrefrenabile voglia di giocare svanisce dopo pochissimi minuti.

Commento Finale

Nonostante l’uscita TV possa sembrare davvero una grande innovazione, in realtà non è tutto oro quel che luccica. Il fatto è che se è una console portatile, non ha senso attaccarla al televisore. Per carità, la qualità di immagine si attesta anche su buoni livelli. Infatti, come ho detto prima, la visione di un film è a dir poco spettacolare. Una cosa che proprio non mi va giù è il fatto di aver realizzato due tipi di cavo differenti. La Sony poteva benissimo fare un solo cavo, che abbia entrambe le specifiche dell’uno e dell’altro. Infatti, scegliere non è affatto facile: o si deve optare per visualizzare tutti i contenuti della PSP ma compatibili solo con alcuni televisori, oppure non visualizzare i giochi ma è compatibile con (quasi) tutti i TV in circolazione. Si tratta di una scelta abbastanza ardua, e l’ intenzione di acquistarne entrambi è davvero elevata (e necessaria…). SI rischia, così, di spendere circa 35 euro per un prodotto che francamente non so se ne vale veramente la pena. Infine, la lunghezza di 2,5 mt, per quanto possa sembrare abbastanza, non è affatto sufficiente. Insomma, una delusione? Bè non proprio, alcuni piccoli difetti però, erano benissimo evitabili. Consigliato l’acquisto solo a colore che muoiono dalla voglia di provare questa nuova funzione, ma ricordate che non griderete al miracolo!

PRO
-La PSP sul televisore!
-Qualità nei video
-Innovativo
CONTRO
-Qualità dei giochi scarsa
-Lunghezza del cavo insufficiente
-Non molto utile
Fonte: www.psp-ita.com

Scritto da Angelo Tricarico

Appassionato di informatica sin da quando ero piccolo. Attratto da tutto ciò che è alimentato ad elettricità. Sviluppatore di giochi, applicazioni, software e siti web. Attualmente ricopro il ruolo di analista IT per un'importante società italiana.