McAfee afferma che la minaccia di virus ha raggiunto un nuovo massimo

McAfee, secondo produttore di software di sicurezza, ha annunciato che la produzione di virus, che può danneggiare i computer e rubare password e dati, ha raggiunto un nuovo massimo nei primi sei mesi del 2010. McAfee ha anche avvisato gli utenti dei computer Mac di Apple, finora relativamente sicuri contro il virus, che potrebbero essere oggetto di minacce nel futuro. “Per varie ragioni, i codici maligni sono stati raramente un problema per gli utenti dei Mac. Ma in questi giorni potrebbero cambiare le cose”, ha detto McAfee. “Le nostre ultime notizie su il virus mostrano che il codice maligno ha seguito una tendenza crescente durante tutta la prima parte dell’anno”, ha annunciato Mike Gallagher, di Global Threat Intelligence di McAfee, in un comunicato ottenuto da Reuters.

In aprile i laboratori McAfee rilevarono il virus troyan per Mac, conosciuto come “OSX/HellRTS”, che legge o modifica il contenuto delle cartelle e gioca con l’utente, per esempio, aprendo e chiudendo il lettore CD. “Non Vogliamo esagerare questa minaccia. Però serve da promemoria che in questa era cibernetica, furti di dati e identità potrebbero rivolgersi ad utenti di tutti i sistemi”. Dopo essere arrivata al suo apogeo dell’anno passato, la distribuzione di messaggi spam è diminuita nel secondo trimestre, ha detto McAfee.

Scritto da ioio10