Creare un Network di blog con WordPress 3.0

pubblicato in: How-To, Wordpress | 3


Hai mai desiderato di portare il tuo blog ad un livello più avanzato e avviare una rete di blog?

Perché qualcuno dovrebbe voler creare una rete di blog?
Le organizzazioni li usano. Per esempio, Harvard Law utilizza una rete di blog per offrire blog ai professori e agli studenti, e Best Ruy usa una rete di blog per gestire il blog del suo archivio locale. Puoi anche avere una rete di blog nella stessa o similare nicchia e ospitarli in un luogo (verifica Animation Blogspot).

Se sei interessato ad avviare una rete di blog WordPress, é risaputo che é nacessario che utilizzi WordPress MU come una delle tue opzioni. Il progetto é simile a WordPress ma é diverso a causa delle funzioni multisito. Ora che WordPress 3.0 é attivo, i due progetti sono uniti. Ora é possibile trasformare il tuo sito WordPress in network.

Passo Uno: aggiorna il tuo sito con WordPress 3.0

L’aggiornamento del sito WordPress dovrebbe essere semplice come al solito. Hai bisogno di assicurarti di effettuare un salvataggio dei tuoi file e database. Se usi il plugin Aggiornamento Automatico WordPress, esso ti permette effettivamente di scaricare sia i file sia il database durante il processo di aggiornamento. In ogni caso, prima di fare qualsiasi tipo di aggiornamento del tuo sito WordPress, dovresti davvero eseguire il salvataggio in caso qualcosa vada storto.

Passo Due: parziale modifica del codice

Per qualche ragione, le capacità di networking di WordPress 3.0 sono nascosti dietro ad una piccola modifica al file wp-config.php.

Non preoccuparti, perché se sai come usare FileZilla (o qualche altro programma FTP) puoi facilmente scaricare il file, modificarlo e caricarlo di nuovo per sostituire il file originale.
Quello che ho fatto é stato scaricare il file, rinominarlo e poi scaricare di nuovo il file. In questo modo ho mantenuto in file di bakup in caso di errore.

Apri il file con un editor di testo come Notepad oppure gedit e aggiungi questo codice:

define(‘WP_ALLOW_MULTISITE’, true);

direttamente prima di questo:

/* That’s all, stop editing! Happy blogging. */

Una volta apportate queste necessarie modifiche, salva il file e caricalo rimpiazzando quello originale.

Ci sono diverse cose che dobbiamo impostare prima di proseguire con il processo di installazione. In primo luogo è necessario assicurarsi che l’URL del sito non è impostato per mostrare il “www” nel nome. Per modificarlo é sufficiente visitare la sezione “Impostazioni generali” ed eliminare il “www” sia dal “indirizzo WordPress (URL)” sia dal “indirizzo di sito (URL)”.

Passo tre: stabilire le impostazioni preliminari

Dopo di questo, vai a Strumenti–>Rete per avviare il processo di installazione. Poiché l’installazione di WordPress non é nuova, la struttura permalink é già in uso solo lasciando l’opzione di sottodominio per utilizzare la rete di blog WordPress (per es. xxx.bloggerdoggie.com). Se la tua installzione é nuova, probabilmente dovrai scegliere sia l’opzione sottodominio sia l’opzione sottocategoria (per es. bloggerdoggie.com/xxx).

Poi sei libero di cliccare “Installazione”.

Nota: se segli l’opzione di installazione del sottodominio, devi aggiungere un sottodominio wildcard nel record DNS. Nel cpanel devi andare in Domini –> Sottodomini.

Da qui crea un sottodominio chiamato “*” (carattere chiave per le wildcard). Collegalo alla directory che contiene la principale installazione di WordPress e WordPress riconoscerà quale visitatore del sottodominio stà arrivando e si preoccuperà del resto. Capisco che non sei abituato a cpanel ma l’idea é simile.

Passo quattro: creare una nuova directory e usare un codice diverso
Quando clicchi “installa” sei chiamato ad eseguire altri passi. In primo luogo devi agiungere un sottodirectory nella tua cartella wp-content chaimata “blogs.dir” che contiene i file di carimento agli altri tuoi siti.

Ora devi salvare sia l’attuale wp-config.php file sia il file .htaccess. Dopo averlo fatto aggiungi il codice dove la pagina ti indica.

Una volta eseguito tutto, le funzioni di rete dovrebbero essere abilitate. Ti sarà chiesto di entrare di nuovo e tutto sarà impostato.

Ora puoi notare che vi é un’altra opzione nel menu a barra a sinistra chiamato “Super Admin”.
Ti senti speciale? Ora sei super!
Comunque, da lì puoi gestire la rete. Puoi aggiungere siti e utenti e addirittura gestire il tema abilitato per la rete.

Non é bello che finalmente é disponibile la funzionalità MU in wordpress? Ora mi chiedo se elimineranno le noiose modifiche per abilitare le funzionalità. Probabilmente potrebbero inserire qualche tipo di pulsante nel pannello di controllo per convertire in modo da non dover modificare i file PHP? Magari anche un plugin?

Cosa ne pensi? Ti piace il mdo in cui WordPress 3.0 ha incorporato le abilità di rete MU nelle sue funzionalità?

3 Risposte

  1. The top blog that I read this year!

    -Warmest regards,
    Dona

  2. ciao,ho seguito la tua procedura, ma al punto in cui bisognava modificare il www su impostazioni generali mi ha sbattuta fuori da admin e non riesco piu’ ad entrare
    il sito non è piu’ visibile
    a-iu-to

  3. e per tornare indietro come si fa?? 🙁

Lascia una risposta