Adobe aderisce al MAPP

Sempre di più si sente parlare di vulnerabilità, falle, bug ecc. software perfetti non esisto e per questo le aziende sono sempre al lavoro per cercare di migliorare la sicurezza. Adobe che negli utlimi tempi ha dovuto far fronte a una vulnerabilità del suo Flash Player ha deciso di aderire al Microsoft Active Protections Program (o MAPP), che attualmente conta 65 membri tra i quali vengono condivise informazioni relative alle vulnerabilità dei rispettivi software.

Arkin, capo della divisione product security and privacy di Adobe, ha spiegato che quest’ultima aveva preso in considerazione la creazione di un servizio simile a MAPP, tuttavia ha successivamente ritenuto più opportuno partecipare a quello già avviato da Microsoft.

In questi giorni inoltre si sta tentendo la conferenza Black Hat (una conferenza per hackers) e quindi ancora di più è necessario che le maggiori aziende del campo informatico lavorino insieme per far fronte alle problematiche di sicurezza.

Scritto da Mar88