No Facebook = Suicidio sociale?

Facebook è ormai il centro sociale della nostra generazione, per cui chiunque non sia registrato al social network potrebbe essere considerato pazzo. Ma vi immaginereste un mondo senza Facebook?

Matthew Myron, un autore che ha recentemente studiato la privacy online, ha affermato che non essere su Facebook è un suicidio sociale:

“Molta gente sente di dover far parte di Facebook per socializzare. Questi social network sono l’equivalente moderno di un telefonino. Sono un diventati indispensabili per la gente che non vuole essere emarginata”.

Myron parla soprattutto di ciò che riguarda gli aggiornamenti di stato e i post sulla bacheca. Infatti quando la gente organizza feste invita amici tramite Facebook. Quando si celebrano compleanni, tutti gli amici ne vengono a conoscenza tramite la funzione integrata di Facebook. Qualunque cosa si vuol dire, lo si fa tramite Facebook. Si è sviluppata una Facebook dipenenza per la quale non esiste nessun medicinale, nessuna cura.

Forse non vogliamo ammetterlo ma ormai Facebook è diventato una grande fetta della nostra vita sociale.

E voi, lettori di Pc Revenge, cosa ne pensate?

Scritto da Angelo Tricarico

Appassionato di informatica sin da quando ero piccolo. Attratto da tutto ciò che è alimentato ad elettricità. Sviluppatore di giochi, applicazioni, software e siti web. Attualmente ricopro il ruolo di analista IT per un'importante società italiana.