Android OS viola i brevetti Microsoft, pagata una licenza

Gli avvocati di Redmond sembrano essersi svegliati di colpo realizzando magicamente che il sistema operativo Android OS della Google infrangerebbe il gran numero dei brevetti software della Microsoft. Come ciò avvenga non è ancora stato detto, ma la Microsoft crede che sia l’interfaccia utente, sia il sistema operativo, violino i suoi diritti: il tutto sembra essere in pieno accordo con la crociata che l’azienda sta compiendo per far valere i propri diritti sui brevetti contro sistema operativo Linux, dopo gli accordi siglati in passato con Amazon, Xandros e TomTom. L’HTC, comunque, ha deciso di pagare alla Microsoft una licenza semplicemente per… l’utilizzo della piattaforma Android! Esatto, per quanto ridicolo sia, pare proprio che i fabbricanti di dispositivi Android debbano pagare i diritti alla Microsoft per fare uso di un sistema operativo non prodotto dall’azienda di Redmond, ma realizzato da Google.

Scritto da mick