Steve Jobs agli amanti del porno: “Comprate un telefonino Android!”

Steve Jobs ha risposto di nuovo alle sue mail, stavolta degnando di attenzione una domanda riguardante Mark Fiore, il premio Pulitzer cartoonist che ha visto respingere una sua applicazione a Dicembre (la quale però è stata approvata in seguito). Un cliente ha scritto contestando il pugno di ferro utilizzato da Apple circa i contenuti usufruibili dai possessori di iPhone sottoforma di applicazione, dicendo di aver avuto un problema riguardo “il blocco dell’applicazione di fumetti di Mark Fiore (dovuto alla satira politica che la caratterizza), così come il blocco di tutto quanto viene considerato porno da Apple”

Jobs ha affrontato la questione partendo proprio dall’argomento “porno” e scrivendo quanto segue: “Crediamo di avere una responsabilità morale di tenere il porno lontano dall’iPhone… Coloro che vogliono il porno possono comprare un telefonino Android“. E non si tratta della sua prima giornata con la luna storta. Egli questo mese aveva già chiamato in causa le applicazioni porno di Android durante il Q&A per iPhone OS 4.0, dove disse che sull’Android “i vostri bambini possono scaricare porno. Non sono cose che vogliamo tra le mani.”

Certo, Apple stesso ha creato l’applicazione porno definitiva per iPhone, ed è disponibile gratis per tutti i dispositivi. Si chiama Safari, e non sarei sorpresa se Steve in persona ci avesse fatto un giretto… In ogni caso non ha niente da perdere facendo il duro, perchè per ogni amante del porno a cui importa se un telefonino supporta applicazioni a luci rosse ci sono almeno 2 o 3 genitori che pensano che l’iPhone sia una scelta più affidabile per i bambini.

Scritto da Trillian