Pokémon Go: meglio comprare un battery pack

pubblicato in: Android, Apple, Curiosità, News, Software, Videogiochi | 0

cfcxcb

In questi giorni non si parla che di Pokémon Go, il nuovo gioco per iOS e Android che ci permetterà di andarcene in giro a catturare i piccoli mostriciattoli utilizzando la realtà aumentata.
L’attesissimo gioco è per ora disponibile in Australia e Nuova Zelanda e in molti sono anche gli italiani che, tentati dal fare un tuffo nell’infanzia, hanno scaricato online l’apk del gioco – noi consigliamo di aspettare comunque la release ufficiale.
Non è una sorpresa che un gioco simile, il quale fa un uso pesante della fotocamera e del GPS, sia un bel problema per la batteria dei vostri dispositivi.
Mashable Australia ha tuttavia deciso di fare un test per capire quanto, Pokémon Go, vada a gravare sulle batterie degli smartphones. Per il test, la testata ha utilizzato un iPhone 6S, ha spento Bluetooth e Wi-Fi ed ha utilizzato l’app avvalendosi della rete 4G – durante il test, Mashable Australia non ha mai disattivato lo schermo.
La batteria dello smartphone che eseguiva il gioco, è partita con un 99% di carica ed entro due ore e trentacinque minuti, il dispositivo è arrivato allo 0%, spegnendosi completamente. L’applicazione comunque ha consumato solamente 15 megabytes di dati mobili – il che è davvero poco per un gioco che si utilizza online.
Ovviamente, non tutti vorranno giocare ad un gioco per smartphone per 3 ore di fila e bisogna aggiungere che, Pokémon Go ha una funzione di risparmio energetico e anche un’opzione per disattivare le funzioni di realtà aumentata – anche se con quest’ultima, il gioco risulta sicuramente meno divertente.
Se state aspettando la release di Pokémon Go, vi consigliamo di attivare, almeno ogni tanto, le funzioni sopracitate e soprattutto di comprare un battery pack.
Avete qualcosa da aggiungere a questa notizia? Scriveteci utilizzando il campo per i commenti.

Lascia una risposta