Il cinturino Pal di Pebble: più funzionalità al prezzo di un ingombro maggiore

gjhn

L’anno scorso, quando Pebble ha annunciato la sua linea Time smartwatch, ha anche mostrato dei cinturini che includevano varie funzionalità in grado di interagire con il corpo dell’orologio.
Chiamati Smart Straps, questi cinturini, sono teoricamente in grado di aggiungere GPS, una durata maggiore della batteria o un laser al vostro Pebble Time.
Gli Smart Straps si interfacciano con l’orologio utilizzando una combinazione di applicazione e la porta di ricarica magnetica del dispositivo.
Il primo cinturino presentato da Pebble, si chiama Pal, ed è stato finanziato tramite una campagna su Kickstarter.
Pare che questo nuovo cinturino abbia un alloggio che permette al corpo dell’orologio di non cadere, una batteria di riserva sulla parte anteriore del polso, il GPS nascosto invece proprio sotto il corpo dello stesso.
La batteria aggiunge sicuramente spessore all’ingombro totale del dispositivo, ma cerca di adattarsi al polso tramite un design curvo.
Pal dovrebbe arrivare a coloro che hanno finanziato la campagna in Ottobre.
Il più grande problema di Pal è costituito sicuramente dalle sue dimensioni e, probabilmente, ci vorrà un po’ di tempo per abituarsi ad averlo al polso.
Sicuramente l’aggiunta di un GPS e una maggiore durata della batteria, torneranno più che comodi, ma la società, per i prossimi Smart Straps dovrà sicuramente lavorare maggiormente sul design, poiché spesso, un dispositivo scomodo, diventa un dispositivo inutilizzato.
Avete qualcosa da aggiungere a questa notizia? Scriveteci utilizzando i commenti.

Scritto da Octavia

Salve a tutti, sono Margherita, fervida credente nel potere delle parole. Scrivere è una delle mie passioni. Ho iniziato diversi anni fa scrivendo per Heavy World e collaborando con eutk come redattrice ed intervistatrice, due note webzine e From Wishes To Eternity, rivista ufficiale del fanclub di una nota band musicale finlandese, i Nightwish. Essere informata su ciò che mi circonda, altrettanto. Adesso sono un'articolista freelance, lavoro principalmente su Scribox.it ma anche su altre piattaforme. Collaboro, inoltre, presso la facoltà di giurisprudenza come tutor alla pari. Sono una laureanda della medesima facoltà con una buona padronanza dell'inglese base e giuridico. Sono una di quelle persone che crede che la vita abbia sempre qualcosa da insegnarci, per cui piedi saldi a terra e sguardo che scruta lontano in attesa della prossima esperienza di crescita.