Swagway ritorna in pista con un nuovo hoverboard

hov

Swagway, uno dei nomi più noti nel mercato degli hoverboard andati in fiamme, è tornata.
A farne rapporto è Mashable, che è stata contattata direttamente dalla società stessa. Swagway dichiara che il suo nuovo dispositivo, chiamato SWAGTRON, sta per essere rilasciato in America.
La mossa di tornare nel mercato americano con un nuovo hoverboard, è una mossa azzardata. I dispositivi della società furono dichiarati pericolosi e rimossi dal mercato, a seguito dei vari incendi causati dagli stessi.
Lo SWAGTRON, comunque, sembra essere stato realizzato proprio per rispettare ogni singolo criterio di sicurezza relativo agli hoverboard. Il prodotto sta per arrivare sul mercato in due differenti modelli, uno più economico (il T1 da 399 dollari) e uno relativamente più costoso (il T3 da 499 dollari). Secondo quanto dichiarato da Swagway, entrambi i dispositivi dispongono di certificazione UL2272.
Non è chiaro se i dispositivi siano stati realmente certificati o meno, ma si consiglia di cercare, prima dell’acquisto, l’adesivo olografico con il simbolo “UL.”
Comunque, il nuovo hoverboard di Swagway, secondo la società, oltre ad essere più sicuro, è anche più stabile e permette di avere un maggiore controllo sulla velocità. Su di esso vi saranno degli indicatori luminosi che mostreranno lo stato della batteria, avrà due modalità di guida diverse e pare anche che la sua scocca sarà ignifuga. La differenza tra il T1 e il T3 sta nel fatto che, con il secondo, non avremo restrizioni di velocità. In ogni caso, per tutti i dispositivi simili, è consigliato utilizzare un casco.
Cosa ne pensate del ritorno di Swagway nel mercato degli hoverboard? Rispondete utilizzando i commenti.

Scritto da Octavia

Salve a tutti, sono Margherita, fervida credente nel potere delle parole. Scrivere è una delle mie passioni. Ho iniziato diversi anni fa scrivendo per Heavy World e collaborando con eutk come redattrice ed intervistatrice, due note webzine e From Wishes To Eternity, rivista ufficiale del fanclub di una nota band musicale finlandese, i Nightwish. Essere informata su ciò che mi circonda, altrettanto. Adesso sono un'articolista freelance, lavoro principalmente su Scribox.it ma anche su altre piattaforme. Collaboro, inoltre, presso la facoltà di giurisprudenza come tutor alla pari. Sono una laureanda della medesima facoltà con una buona padronanza dell'inglese base e giuridico. Sono una di quelle persone che crede che la vita abbia sempre qualcosa da insegnarci, per cui piedi saldi a terra e sguardo che scruta lontano in attesa della prossima esperienza di crescita.