PayPal interrompe il supporto per la sua app su BlackBerry, Windows Phone e Amazon Fire

pal

A Febbraio, Paypal ha lanciato una nuova versione della sua app mobile, la 6.0, ed ha chiesto agli utenti iPhone e Android di eseguire l’upgrade entro la fine di Giugno. I possessori di Windows Phone, BlackBerry e Amazon Fire, tuttavia, stanno ricevendo un messaggio diverso: Paypal non renderà più disponibile la sua app per queste piattaforme, a partire dal 30 Giugno.
In un annuncio, Joanna Lambert, VP di PayPal ha spiegato che gli utenti di Windows Phone potranno ancora accedere a PayPal tramite browser mobile, sia attraverso Internet Explorer che via Microsoft Edge. Allo stesso modo, gli utenti Amazon Fire e BlackBerry potranno continuare ad utilizzare la piattaforma attraverso il web mobile – anche se su BlackBerry sarà ancora possibile utilizzare l’app BBM per mandare pagamenti PayPal peer-to-peer.
“È stata una decisione difficile quella di togliere l’app di PayPal da queste piattaforme, ma crediamo che sia la mossa giusta per assicurarci di stare investendo le nostre risorse nella creazione di un’esperienza sempre migliore per i nostri clienti,” scrive Lambert nel suo annuncio.
A Febbraio, WhatsApp aveva annunciato che non avrebbe più supportato BlackBerry dopo il 2016 e diverse altre società, tra cui GoPro e Here, hanno rimosso le loro applicazioni dai markeplace Windows Phone.
BlackBerry ora sta puntando su Android e pare che ad Aprile rilascerà due smartphones Android.
Cosa ne pensate della decisione di PayPal e degli altri servizi che cesseranno il supporto per BlackBerry, Amazon Fire e Windows Phone? Rispondete utilizzando i commenti.

Scritto da Octavia

Salve a tutti, sono Margherita, fervida credente nel potere delle parole. Scrivere è una delle mie passioni. Ho iniziato diversi anni fa scrivendo per Heavy World e collaborando con eutk come redattrice ed intervistatrice, due note webzine e From Wishes To Eternity, rivista ufficiale del fanclub di una nota band musicale finlandese, i Nightwish. Essere informata su ciò che mi circonda, altrettanto. Adesso sono un'articolista freelance, lavoro principalmente su Scribox.it ma anche su altre piattaforme. Collaboro, inoltre, presso la facoltà di giurisprudenza come tutor alla pari. Sono una laureanda della medesima facoltà con una buona padronanza dell'inglese base e giuridico. Sono una di quelle persone che crede che la vita abbia sempre qualcosa da insegnarci, per cui piedi saldi a terra e sguardo che scruta lontano in attesa della prossima esperienza di crescita.