Allo: la risposta di Google a WhatsApp e Facebook Messenger

pubblicato in: Android, Apple, Curiosità, Google, News, Software | 0

alloo

Google sembra avere intenzione di fare concorrenza un po’ a tutti, applicazioni di messaggistica comprese. La società infatti ha una nuova app di messaggistica nella sua manica e si chiama Allo. L’app includerà funzioni intelligenti poiché integrerà le comunicazioni con il nuovo assistente virtuale Google Assistant.
In diversi modi, Allo sembra una risposta ai chatbot che Facebook ha iniziato ad inserire nel suo Facebook Messenger.
L’applicazione – la quale si presenta come un software separato da Google Hangouts – vi permette di utilizzare Google mentre chattate con i vostri amici. Ciò significa che, mentre utilizzate l’applicazione, potete accedere ad altre funzionalità di Google, come ricerche, posizione e video.
Ma la vera magia di Allo è la sua integrazione con Google Assistant. Allo è il primo posto in cui prenderà vita l’assistente vocale di Google. Potrete chiedere a Google Assistant qualsiasi cosa all’interno di Allo e potrete addirittura giocarci.
Sarà anche possibile coinvolgere altri utenti in tale processo, chiedendo a @google, ad esempio, in quale ristorante dovreste andare a cenare. L’assistente vi mostrerà dei suggerimenti e permetterà al gruppo di modificare le richieste e di partecipare alle decisioni.
Potrete anche avvalervi di “Smart Replies” per rispondere velocemente ai messaggi all’interno di Allo con le giuste risposte in base ai contesti. Google ha dichiarato che aprirà Allo all’integrazione da parte di terze parti in futuro.
Tutti i messaggi all’interno di Allo saranno criptati, ma l’app offrirà anche una modalità “incognito” per rendere i vostri messaggi ancora più privati.
Allo arriverà su iOS e Android entro la fine dell’estate.