WhatsApp rende il suo servizio gratuito per tutti gli utenti

WhatsappIn questi giorni molti utenti stanno ricevendo una notifica da Whatsapp nella quale la società dichiara che l’app diventerà gratuita a vita.
Whatsapp aveva infatti annunciato che avrebbe reso gratuiti i suoi abbonamenti, per tutti. Cosa ancora migliore è che l’app non supporterà pubblicità di terze parti e che ha invece intenzione di permettere una comunicazione più efficiente tra le imprese, le organizzazioni e gli utenti.
Il cambiamento, annunciato nel blog ufficiale questo Lunedì, rimuove la tassa annuale per il servizio.
“Per molti anni, abbiamo chiesto ad alcune persone di pagare una tassa per utilizzare WhatsApp dopo il primo anno. Ora siamo cresciuti e abbiamo capito che questo approccio non ha funzionato bene,” si legge nel post sul blog.
La tassa verrà rimossa da varie versioni di WhatsApp “nel corso di qualche settimana.”
“A partire da quest’anno, testeremo degli strumenti che vi permetteranno di utilizzare WhatsApp per comunicare con le imprese e le organizzazioni che vi interessano, come con le banche riguardo una recente transizione fraudolenta o con una compagnia aerea riguardo il ritardo di un volo,” scrive la società.
WhatsApp, acquisita da Facebook a Febbraio 2014 ha già quasi un miliardo di utenti, secondo il post. Mark Zuckerberg, CEO e cofondatore di Facebook ha dichiarato in diverse occasioni di aspettarsi che il servizio avrebbe superato questo dato. Probabilmente, ora che l’app è diventata gratuita, non avrà problemi a conquistarsi quella fetta di utenti che utilizzano servizi alternativi gratuiti.
Cosa ne pensate di questa scelta di WhatsApp? Rispondete utilizzando i commenti.

Scritto da Octavia

Salve a tutti, sono Margherita, fervida credente nel potere delle parole. Scrivere è una delle mie passioni. Ho iniziato diversi anni fa scrivendo per Heavy World e collaborando con eutk come redattrice ed intervistatrice, due note webzine e From Wishes To Eternity, rivista ufficiale del fanclub di una nota band musicale finlandese, i Nightwish. Essere informata su ciò che mi circonda, altrettanto. Adesso sono un'articolista freelance, lavoro principalmente su Scribox.it ma anche su altre piattaforme. Collaboro, inoltre, presso la facoltà di giurisprudenza come tutor alla pari. Sono una laureanda della medesima facoltà con una buona padronanza dell'inglese base e giuridico. Sono una di quelle persone che crede che la vita abbia sempre qualcosa da insegnarci, per cui piedi saldi a terra e sguardo che scruta lontano in attesa della prossima esperienza di crescita.