L’FBI scopre e smantella una pericolosa community di hacker

fbi870af
L’FBI ha annunciato la chiusura di quello che definisce “un grande forum di hacker” che era in rete sotto il nome di Darkode.
Accuse penali sono state depositate contro 12 degli hacker in Pennsylvania, Wisconsin, Louisiana e Washington, DC.
Secondo l’FBI, il forum (al quale si poteva accedere solo su invito) era uno spazio per gli hacker sul quale scambiare competenze, progettato per infettare i computer di tutto il mondo, con l’obiettivo di prendere, successivamente, il controllo di questi computer.
“Dei circa 800 forum internet criminali in tutto il mondo, Darkode rappresentava una delle più gravi minacce per l’integrità dei dati sui computer negli Stati Uniti e in tutto il mondo”, ha detto il procuratore Hickton in una dichiarazione. “Grazie a questa operazione, abbiamo smantellato questo nido di pirati informatici che molti credevano impenetrabile.”
L’età degli hacker accusati varia da 20 anni ad un massimo di 39 anni e provengono da tutte le parti del mondo tra cui Slovenia, Pakistan, Svezia, Spagna, Indiana, Florida, Pittsburgh, Pennsylvania e Binghamton, New York.
Alcuni dei reati informatici creati da Darkode sono Dendroid, il malware progettato per controllare in remoto e rubare dati da telefoni cellulari Android, e Facebook Spreader, che trasformava i computer degli utenti di Facebook in bot controllati da hacker.
Nonostante questo grande traguardo, l’FBI ha dichiarato di essere ancora alla ricerca di alcuni membri aggiunti di questa community di hacker.
Avete qualcosa da aggiungere a questa storia? Scriveteci utilizzando i commenti.

Scritto da Octavia

Salve a tutti, sono Margherita, fervida credente nel potere delle parole. Scrivere è una delle mie passioni. Ho iniziato diversi anni fa scrivendo per Heavy World e collaborando con eutk come redattrice ed intervistatrice, due note webzine e From Wishes To Eternity, rivista ufficiale del fanclub di una nota band musicale finlandese, i Nightwish. Essere informata su ciò che mi circonda, altrettanto. Adesso sono un'articolista freelance, lavoro principalmente su Scribox.it ma anche su altre piattaforme. Collaboro, inoltre, presso la facoltà di giurisprudenza come tutor alla pari. Sono una laureanda della medesima facoltà con una buona padronanza dell'inglese base e giuridico. Sono una di quelle persone che crede che la vita abbia sempre qualcosa da insegnarci, per cui piedi saldi a terra e sguardo che scruta lontano in attesa della prossima esperienza di crescita.