2014: l’anno degli attacchi cibernetici

Security-data-breaches-of-2014Durante il 2014 abbiamo sentito parlare di diversi attacchi cibernetici, come l’Heartbleed, la violazione dei dati Target, la pubblicazione di foto private – e senza veli – di varie celebrità e l’attacco massivo dei The Guardians of Peace alla Sony.
Oltre a questi, secondo le ricerche condotte da Silk, nel 2014 si sono registrate alcune tra le più grandi e gravi violazioni di dati.
Silk ha compilato una lista delle più gravi violazioni cibernetiche avvenute durante l’anno scorso, tra le quali, le peggiori sono state sicuramente l’hack di eBay – che ha potenzialmente esposto le password di 145 milioni di utenti -, l’attacco cibernetico di JPMOrgan Chase e la violazione della sicurezza di Home Depot.
Silk ha infine completato il quadro creando una mappa delle cinquanta più gravi violazioni di dati del 2014.
“I cicli di sviluppo si stanno facendo sempre più veloce e c’è una certa pressione sugli sviluppatori, poiché viene richiesto loro di lanciare il loro prodotto più velocemente possibile, per stare al passo con la competizione,” ha dichiarato Chris Wysopal, responsabile tecnologico della società per la sicurezza Veracode.
“A meno che i team di sviluppo non automatizzino i test di sicurezza dei loro ambienti di sviluppo, la velocità e il ciclo di questi tempi di sviluppo, risulteranno sempre in maggiori violazioni dati,”ha aggiunto infine Wysopal.
Non ci resta che sperare che la storia non si ripeta anche nel 2015.

Scritto da Octavia

Salve a tutti, sono Margherita, fervida credente nel potere delle parole. Scrivere è una delle mie passioni. Ho iniziato diversi anni fa scrivendo per Heavy World e collaborando con eutk come redattrice ed intervistatrice, due note webzine e From Wishes To Eternity, rivista ufficiale del fanclub di una nota band musicale finlandese, i Nightwish. Essere informata su ciò che mi circonda, altrettanto. Adesso sono un'articolista freelance, lavoro principalmente su Scribox.it ma anche su altre piattaforme. Collaboro, inoltre, presso la facoltà di giurisprudenza come tutor alla pari. Sono una laureanda della medesima facoltà con una buona padronanza dell'inglese base e giuridico. Sono una di quelle persone che crede che la vita abbia sempre qualcosa da insegnarci, per cui piedi saldi a terra e sguardo che scruta lontano in attesa della prossima esperienza di crescita.