I Guardiani della Pace tornano a minacciare Sony Pictures Entertainment

pubblicato in: Altro, Curiosità, Hacking, Internet, News, Playstation | 0

Sony_HackGOP – Guardians of Peace, il gruppo di hackers che attaccò Sony Pictures Entertainment minacciando di rilasciare dati sensibili al pubblico, sembra non avere intenzione di fermarsi. Tuttavia, ora ha offerto una via d’uscita ad alcuni impiegati Sony, se questi accetteranno di contattare gli hackers.
Secondo gli ultimi dettagli, i GOP avrebbero mandato il seguente messaggio agli impiegati Sony:
“Abbiamo intenzione di rilasciare le email e dati privati degli impiegati di Sony Pictures. Se non volete che ciò avvenga, diteci i vostri nomi e il vostro titolo d’impiego e noi escluderemo i vostri dati.”
Nelle due settimane appena trascorse, il collettivo di hacking ha fatto trapelare email private tra gli esecutivi di Sony, documenti finanziari ed informazioni personali su diverse celebrità.
“Alla SPE converrebbe accettare le nostre richieste il prima possibile,” si legge in un post. “Più passerà il tempo, più sarà pessima la condizione in cui si troverà SPE, finché alla fine Sony potrebbe andare in bancarotta.”
Le richieste dei GOP restano un mistero, ma le loro minacce di rilasciare dati rubati continuano.
“Stiamo preparando per voi un regalo di Natale,” si legge nell’ultimo messaggio degli hackers. “Il regalo sarà una quantità di dati più grande e sarà molto più interessante. Il regalo vi darà ancor più piacere e metterà Sony Pictures nella posizione peggiore.”
Per quanto riguarda le informazioni rilasciate dai GOP, Sony ha chiesto ai media di non pubblicare informazioni a proposito dei dati rubati.
Cosa ne pensate di quanto sta accadendo alla Sony Pictures Entertainment? Rispondete utilizzando i commenti.

Lascia una risposta