Corning ha sviluppato il Gorilla Glass di quarta generazione

GorillaPortiamo sempre con noi i nostri smartphones, ovunque, e il rischio di vederli cadere a terra è all’ordine del giorno.
Il nuovo Gorilla Glass 4 di Corning, ultra sottile, è potenzialmente più forte e resistente delle generazioni precedenti. Per rendere questa cosa possibile, Corning ha studiato attentamente centinaia di smartphones rotti. Secondo Cliff Hund, presidente di Corning East Asia, la società ha analizzato in particolare gli schemi delle fratture di questi dispositivi, cercando di capirne la causa principale.
Dopo quest’analisi, Corning ha comprato un altro centinaio di smartphones nuovi ed ha eseguito diversi drop-test (test di caduta).
Per Gorilla Glass 4, Corning ha utilizzato il suo classico processo di fusione al quale si è andato ad aggiungere un processo chimico nuovo, diverso e una diversa formulazione del processo oltre che un nuovo design.
Il risultato di questi processi – di cui Corning non ha voluto fornire dettagli – secondo la società, è un vetro in grado di sopravvivere anche ad un face drop da 1 metro di altezza. Per “face drop” è intesa la caduta di un dispositivo con il display rivolto verso il basso. Le possibilità che Gorilla Glass 4 non si rompa dopo un face drop sono dell’80%, contro lo 0% – secondo Hund – di un Soda Lime o equivalente.
“Studiamo tutti i materiali concorrenti e tra questi abbiamo studiato anche lo Sapphire,” ha detto Hund. “Abbiamo scoperto che su questo tipo di vetro le abrasioni sono quasi inesistenti ad occhio nudo. Tuttavia, guardando il vetro al microscopio, le abrasioni risultano presenti.”
Secondo Hund, le abrasioni renderebbero lo Sapphire (utilizzato da Apple) più vulnerabile nel tempo.
Corning ha in progetto di commercializzare il suo nuovo Gorilla Glass 4 entro la fine di quest’anno.

Scritto da Octavia

Salve a tutti, sono Margherita, fervida credente nel potere delle parole. Scrivere è una delle mie passioni. Ho iniziato diversi anni fa scrivendo per Heavy World e collaborando con eutk come redattrice ed intervistatrice, due note webzine e From Wishes To Eternity, rivista ufficiale del fanclub di una nota band musicale finlandese, i Nightwish. Essere informata su ciò che mi circonda, altrettanto. Adesso sono un'articolista freelance, lavoro principalmente su Scribox.it ma anche su altre piattaforme. Collaboro, inoltre, presso la facoltà di giurisprudenza come tutor alla pari. Sono una laureanda della medesima facoltà con una buona padronanza dell'inglese base e giuridico. Sono una di quelle persone che crede che la vita abbia sempre qualcosa da insegnarci, per cui piedi saldi a terra e sguardo che scruta lontano in attesa della prossima esperienza di crescita.