Nintendo entra nel mondo della tecnologia per la salute e il fitness

NintendoNintendo ha appena svelato un prodotto chiamato QOL Sensor, un dispositivo per il controllo della stanchezza e del sonno che si colloca sul comodino.
All’inizio dell’anno, Nintendo ha annunciato di star lavorando su una tecnologia non indossabile come parte della sua nuova piattaforla Quality of Life (QOL, ovvero, qualità della vità) per migliorare lo sstile di vita degli utenti.
Il primo prodotto è un dispositivo stand-alone, quindi non vi servirà una console Nintendo per utilizzarlo – anche se probabilmente bisognerà scaricare un’app dedicata per ottenere le informazioni sui propri cicli di sonno.
Secondo il CEO della Nintendo, Satoru Iwata, i sensori del dispositivo misurano la respirazione, il battito cardiaco e i movimenti del corpo, il tutto senza dover toccare l’utente. I dati raccolti vengono caricati in dei server cloud per l’analisi e poi processati in modo da renderli comprensibili agli utenti.
Per adesso, i dettagli sul prezzo, la disponibilità e l’aspetto del dispositivo, sono sconosciuti.
Non si sa neanche se la Nintendo deciderà di sviluppare anche dispositivi indossabili per il suo progetto QOL, ma pensiamo che sarebbe interessante poter usufruire di un dispositivo indossabile per sbloccare, ad esempio, livelli di un gioco, facendo attività fisica o semplicemente camminando.
In ogni caso, QOL Sensor, segna un grande passo della società nella categoria tech per la salute e il fitness.

Scritto da Octavia

Salve a tutti, sono Margherita, fervida credente nel potere delle parole. Scrivere è una delle mie passioni. Ho iniziato diversi anni fa scrivendo per Heavy World e collaborando con eutk come redattrice ed intervistatrice, due note webzine e From Wishes To Eternity, rivista ufficiale del fanclub di una nota band musicale finlandese, i Nightwish. Essere informata su ciò che mi circonda, altrettanto. Adesso sono un'articolista freelance, lavoro principalmente su Scribox.it ma anche su altre piattaforme. Collaboro, inoltre, presso la facoltà di giurisprudenza come tutor alla pari. Sono una laureanda della medesima facoltà con una buona padronanza dell'inglese base e giuridico. Sono una di quelle persone che crede che la vita abbia sempre qualcosa da insegnarci, per cui piedi saldi a terra e sguardo che scruta lontano in attesa della prossima esperienza di crescita.