Amazon si espanderà nel mercato delle smart-house e degli indossabili

bezos-lab126Secondo un rapporto, Amazon sta progettando di espandersi nei seguenti settori: prodotti per la casa e indossabili collegati a Internet.
Le assunzioni aumenteranno del 27% nei prossimi cinque anni al Lab126, unità hardware segreta di Amazon nella Silicon Valley responsabile degli e-reader della società. Il numero di dipendenti a tempo pieno è destinato a crescere da 3.000 a 3.757 entro il 2019.
Reuters ha scoperto un documento del governo in cui vi sono i dettagli del piano di Jeff Bezos, CEO di Amazon, per rinforzare lo sviluppo degli hardware. Il rapporto descrive il documento come un “accordo raggiunto con la California nel mese di Giugno che avrebbe dato Amazon 1,2 milioni di dollari in agevolazioni fiscali.”
Tra i possibili progetti, secondo fonti anonime, vi è un dispositivo Wi-Fi che “può essere posizionato in cucina o in un armadio e che consente ai clienti di ordinare prodotti come detergenti, premendo un pulsante,” e ovviamente dei dispositivi indossabili.
La notizia arriva sulla scia del tanto discusso Apple Watch e della crescita delle due nuove tendenze principali: la casa intelligente e gli indossabili.
Amazon recentemente ha iniziato a spostarsi dalla sua “zona di comfort,” lanciandosi nel mercato smartphones con il suo Fire Phone, ma il dispositivo non ha riscosso molto successo.
Se le voci qui riportate siano vere o no, sarà il tempo a dirlo. Un portavoce di Amazon ha infatti rifiutato di commentare la notizia.
Avete qualcosa da aggiungere a questa storia? Rispondete utilizzando i commenti.

Scritto da Octavia

Salve a tutti, sono Margherita, fervida credente nel potere delle parole. Scrivere è una delle mie passioni. Ho iniziato diversi anni fa scrivendo per Heavy World e collaborando con eutk come redattrice ed intervistatrice, due note webzine e From Wishes To Eternity, rivista ufficiale del fanclub di una nota band musicale finlandese, i Nightwish. Essere informata su ciò che mi circonda, altrettanto. Adesso sono un'articolista freelance, lavoro principalmente su Scribox.it ma anche su altre piattaforme. Collaboro, inoltre, presso la facoltà di giurisprudenza come tutor alla pari. Sono una laureanda della medesima facoltà con una buona padronanza dell'inglese base e giuridico. Sono una di quelle persone che crede che la vita abbia sempre qualcosa da insegnarci, per cui piedi saldi a terra e sguardo che scruta lontano in attesa della prossima esperienza di crescita.