inFORM: movimenti virtuali e forme 3D prenderanno vita nella realtà

infrm1Con l’avvento del touchscreen e di laptop sempre più potenti, l’innovazione dell’interfaccia digitale è diventata una delle aree più interessanti per i ricercatori. Ora un nuovo progetto chiamato inFORM, realizzato al MIT Media Lab, offre uno sguardo ad un’interfaccia ancora più ricca e dinamica per i dispositivi futuri.
Con una combinazione di 900 attuatori collegati a canne quadrate con il Microsoft Kinect, la squadra, che comprendeva Sean Follmer, Daniel Leithinger, Alex Olwal, Akimitsu Hogge e Hiroshi Ishii, è stata in grado di creare un’interfaccia in grado di portare nella realtà, oggetti virtuali e movimenti generati in 3D.
Secondo il documento di ricerca del team, il costo e la scala del sistema si limitano ad un dispositivo di ricerca, ma i membri del team hanno una visione ambiziosa per le possibili applicazioni future .
“Gli urbanisti e gli architetti potrebbero ad esempio visualizzare i progetti 3D fisicamente e capire meglio, condividere e discutere i loro progetti. Per questa questione stiamo collaborando con gli urbanisti del gruppo Changing Places al MIT. Inoltre, inFORM permetterebbe ai modellatori 3D e ai disegnatori di creare prototipi per i loro disegni 3D, a bassa risoluzione, senza la stampa 3D”.
Oltre a queste possibilità eccitanti, il team è già al lavoro su una nuova versione del sistema che potrebbe consentire a due persone di interagire virtualmente tra loro tramite feedback tattile .

Scritto da Octavia

Salve a tutti, sono Margherita, fervida credente nel potere delle parole. Scrivere è una delle mie passioni. Ho iniziato diversi anni fa scrivendo per Heavy World e collaborando con eutk come redattrice ed intervistatrice, due note webzine e From Wishes To Eternity, rivista ufficiale del fanclub di una nota band musicale finlandese, i Nightwish. Essere informata su ciò che mi circonda, altrettanto. Adesso sono un'articolista freelance, lavoro principalmente su Scribox.it ma anche su altre piattaforme. Collaboro, inoltre, presso la facoltà di giurisprudenza come tutor alla pari. Sono una laureanda della medesima facoltà con una buona padronanza dell'inglese base e giuridico. Sono una di quelle persone che crede che la vita abbia sempre qualcosa da insegnarci, per cui piedi saldi a terra e sguardo che scruta lontano in attesa della prossima esperienza di crescita.