Un dispositivo per difendere le donne

anti-rape-underwear-india

Ogni giorno spuntano dei nuovi dispositivi, ognuno con una diversa utilità. Oggi vogliamo parlarvi di un dispositivo chiamato SHE che dovrebbe essere in grado di difendere le donne dal pericolo di aggressioni sessuali.

A seguito del violento stupro a New Delhi di una donna da parte di una gang l’anno scorso, degli studenti di ingegneria in India hanno creato un accessorio anti-stupro indossabile che dovrebbe prevenire l’aggressione.

Chiamato Society Harnessing Equipment o SHE, il dispositivo, invierà da 82 shock elettrici di 3,800 kV all’agressore, secondo quanto dichiarato da The Times of India. Per prevenire l’indossatrice dal ricevere le scosse elettriche, la parte interna di SHE è fatta di materiale isolante.

Il dispositivo comprende anche un GPS che può mandare un allarme alla polizia e ai parenti della vittima.

“I legislatori ci mettono tempo per definire delle leggi che tutelino questa causa, e anche dopo ciò, le donne non sono al sicuro. Quindi, abbiamo dato inizio a quest’idea di auto-difesa, che possa proteggere le donne dagli abusi domestici, sociali e anche da quelli che avvengono sul posto di lavoro” hanno dichiarato Mohan e Tripathy, studenti presso la SRM University.

Pare che prossimamente, in SHE verrà incorporato anche un Bluetooth.

Pensate che quest’idea possa aiutare davvero a prevenire le aggressioni sessuali o no? Esprimete la vostra opinione utilizzando il box dei commenti.

Scritto da Octavia

Salve a tutti, sono Margherita, fervida credente nel potere delle parole. Scrivere è una delle mie passioni. Ho iniziato diversi anni fa scrivendo per Heavy World e collaborando con eutk come redattrice ed intervistatrice, due note webzine e From Wishes To Eternity, rivista ufficiale del fanclub di una nota band musicale finlandese, i Nightwish. Essere informata su ciò che mi circonda, altrettanto. Adesso sono un'articolista freelance, lavoro principalmente su Scribox.it ma anche su altre piattaforme. Collaboro, inoltre, presso la facoltà di giurisprudenza come tutor alla pari. Sono una laureanda della medesima facoltà con una buona padronanza dell'inglese base e giuridico. Sono una di quelle persone che crede che la vita abbia sempre qualcosa da insegnarci, per cui piedi saldi a terra e sguardo che scruta lontano in attesa della prossima esperienza di crescita.