Come la tecnologia ha rivoluzionato la lettura

La lettura ha subito una vera e propria rivoluzione negli ultimi anni. La nuova tecnologia della “carta elettronica”, che si nasconde dietro il Kindle e gli altri lettori ebook, ha permesso la diffusione di dispositivi a basso consumo energetico e lunga durata. Questa tecnologia e-ink permette di utilizzare il dispositivo sotto la luce diretta del sole senza problemi di abbagliamento, e ha il vantaggio di consumare energia solo quando il display si aggiorna. Proprio come la sua controparte stampata, una pagina e-ink non consuma elettricità finché non viene aggiornata.

Allo stesso tempo, anche i tradizionali display retroilluminati sono comunque adatti alla lettura. L’iPad, il Kindle Fire HD e il recentemente annunciato Nexus 10, permettono di visualizzare le immagini ad una risoluzione così alta che l’occhio umano non riesce a distinguere i singoli pixel. Questo è quello che Apple chiama “Retina”. Anche gli smartphone sono diventati buoni dispositivi di lettura. Questi schermi di alta qualità fanno passi da gigante in termini di leggibilità.

E non è tutto merito dell’hardware. L’accessibilità e i prezzi contenuti sono un fattore importantissimo in questo rinnovamento della lettura. Siti come Project Gutenberg, Google Libri e Internet Archive offrono innumerevoli libri di dominio pubblico da scaricare gratuitamente. Le librerie online offrono ebook che variano tra i 5 e i 15 euro. Ora che smartphone e Wifi popolano ogni luogo in Europa e America, puoi praticamente comprare un libro ovunque. Possiamo avere intere biblioteche con noi in ogni momento. E questa è davvero una rivoluzione.

Cosa più importante è l’aiuto che questo tipo di dispositivi danno alle persone con disabilità. I sintetizzatori vocali e i nuovi font di carattere, particolarmente utili alle persone affette da dislessia, rendono più facile l’esperienza di lettura. Anche gli audiolibri sono oggi più accessibili e facili da ascoltare.

Leggere non è mai stato così facile, e i progressi sono costanti. Senza dubbio, abbiamo la possibilità di essere la generazione più colta della storia.

Scritto da niknikolas94