Lettori Blu-Ray non sono più richiesti

Secondo quanto affermato da Phil Schiller, vicepresidente del product marketing di Apple, gli utenti non chiedono più i drive Blu-Ray nei loro Mac. Questo potrebbe non risultare una sorpresa, vista la celta di Apple di rimuovere dai suoi notebook (e ora anche dai desktop) i drive ottici, ma potrebbe causare qualche delusione fra i fan dei Blu-Ray.

Infatti un articolo di Luglio 2010 pubblicato da MacRumorsche riportava dichiarazioni di Steve Jobs riguardo ai Blu-Ray (che sarebbero stati in breve tempo, secondo quanto riportato, soppiantati dai contenuti scaricabili), ricevette il maggior numero di commenti nella lunga storia del blog statunitense, con i lettori che ancora oggi chiedono spesso quando Apple deciderà di includere un lettore Blu-Ray nei suoi Mac.

Ma secondo una recente intervista, rilasciata da Schiller per Time Techsembrerebbe che il supporto nativo ai Blu-Ray non farà mai la sua comparsa sui computer della compagnia di Cupertino.

I Blu-Ray sono arrivati con problemi non correlati con le attuali qualità dei film che rendono tale tecnologia complessa e non troppo speciale. Quindi per una vasta gamma di motivi ha molto senso liberarsi dei lettori ottici nei desktop e nei notebook.

Lettori Blu-Ray esterni sono comunque disponibili sul mercato per coloro che ne avessero effettivamente bisogno, sia tramite USB 2/3 sia tramite Thunderbolt. Ma data la sempre più travolgente tendenza che porta il mercato ad usufruire dei contenuti scaricabili, questi sono sicuramente prodotti di nicchia e dai costi elevati.

Scritto da Simone Garuglieri