Un cellulare che monitora il battito cardiaco

Catherine Wong è una studentessa di 17 anni ed ha inventato il primo cellulare compatibile con l’elettrocardiogramma.

La New Jersey Morristown High School ha finanziato questo sistema per usarlo nei paesi più poveri e rurali.

La cosa più sconvolgente è che Wong ha progettato l’esame del cuore tramite Bluetooth ma non possiede uno smartphone. Potrebbe sorprendere che una studentessa della scuole superiore non possegga un iPhone o apparecchio Android per scelta. Lei ha detto alla stampa che acquisterà il suo primo telefonino raggiunto il sesto grado.

Nel suo lavoro Catherine si è sempre relazionata con semplici cellulare. L’aspirante ingegnere biomedico ha creato il suo cellulare basandosi sulla versione tradizionale dell’ECG. E’ come mettere una grossa lente sul vostro cuore, lo scan amplifica i segnali elettrici creati dal cuore come il suo battito e li traccia su un grafico a tempo reale.

Il cellulare ECG può connettere i pazienti a distanza di chilometri con i propri medici. Wong è stata la finalista della Fiera della Scienza di Google, e ha vinto il concorso NPR Migliori Idee, il premio speciale della Air Force Research Laboratory, ed altri premi nazionali, nonché ha ricevuto molte onoroficienze.

Wong è affascinata dall’idea di raggiungere le comunità dei paesi sottosviluppati con la tecnologia offerta dai cellulari. Ci sono più telefoni che bagni stando ad un ultimo rilevamento delle Nazioni Unite condotto su 1.2 bilioni di persone. Si stima che una persona su sette nel mondo abbia accesso ad un cellulare.

Wong ha detto che c’è buona parte della popolazione che non sa neanche cosa sia la tecnologia. “Stiamo solo cercando di far partire il cambiamento”.

Il sistema cellulare, quindi, trasmette una scansione in tempo reale verso la rete cellulare del medico professionista. Tutti i pazienti devono attaccare tre elettrodi al proprio corpo e aspettare che il sistema bluetooth attraverso il microprocessore converta i dati analogici. La foto di questi numeri basati sulle piccole pulsazioni trasmesse dal cuore sarà, poi inviata ad un telefono cellulare con tecnologia Java.

Scritto da Octavia

Salve a tutti, sono Margherita, fervida credente nel potere delle parole. Scrivere è una delle mie passioni. Ho iniziato diversi anni fa scrivendo per Heavy World e collaborando con eutk come redattrice ed intervistatrice, due note webzine e From Wishes To Eternity, rivista ufficiale del fanclub di una nota band musicale finlandese, i Nightwish. Essere informata su ciò che mi circonda, altrettanto. Adesso sono un'articolista freelance, lavoro principalmente su Scribox.it ma anche su altre piattaforme. Collaboro, inoltre, presso la facoltà di giurisprudenza come tutor alla pari. Sono una laureanda della medesima facoltà con una buona padronanza dell'inglese base e giuridico. Sono una di quelle persone che crede che la vita abbia sempre qualcosa da insegnarci, per cui piedi saldi a terra e sguardo che scruta lontano in attesa della prossima esperienza di crescita.