Le ultime novità di Shopkick

Quando Shopkick rilasciò la sua prima applicazione per il mobile, i suoi creatori costruirono un programma che doveva basarsi sulla raccolta dei gusti degli utilizzatori, dice il co-fondatore e CEO Cyriac Roeding. Dopo due anni, quattro milioni di utenti registrati e diverse partnership dopo, Shopkick ora ha un sacco di dati su come le persone usano l’applicazione, sia dentro, che fuori dai negozi.

Giovedì, Shopkick ha rilasciato la versione 3.0 della sua applicazione per apparecchi iPhone e Android, che è stata completamente ridisegnata, basandosi sui dati degli utenti e focalizzandosi sui gruppi guidati da Shopkick nell’ultima metà dell’anno.

La premessa dell’applicazione è ancora la stessa: i venditori sono incoraggiati a collezionare punti, o “calci” nel visitare e completare certe richieste attinenti ai marchi partner negli store. Essi posso poi cambiare i loro “calci” con premi, come gift card, canzoni da scaricare, biglietti per il cinema, crediti facebook, donazioni di carità, ecc. Roeding sostiene che gli acquirenti usino i loro punti per viziarsi, acquistando cose che non avrebbero comprato altrimenti.

La prima cosa che gli utenti hanno notato sono i cambiamenti nel settore dei cosmetici, che sono significativi. L’applicazione è stata poi suddivisa secondo tre ambientazione: Discover, Save e Locate (scopri, salva e localizza) per assecondare le abitudini degli utenti.

Roeding afferma che gli utenti utilizzano l’app per 9 giorni su un mese. Su sei di quei giorni, danno un’occhiata alle offerte da casa o dal lavoro, nei restanti tre acquistano e collezionano punti negli store.

La sezione “Discover” è stata creata per essere usata quando gli acquirenti non sono nei negozi. Lì, gli utenti posso visualizzare i Cataloghi, di fatti Shopkick ha ingaggiato uno staff editoriale apposito per produrli, i quali riportano prodotti da diversi negozi e marchi.

Gli utilizzatori possono salvare gli oggetti di cui si interessano nella seconda sezione, “Save”, che si aprirà non appena essi entreranno in un negozio dove questi oggetti sono venduti. Si tratta della novità più interessante dell’applicazione.

Gli oggetti che non sono disponibili saranno automaticamente eliminati.

“Locate”, invece, aiuta gli utenti ad identificare velocemente le aree che offrono il maggior numero di punti e che sono geograficamente vicine.

Shopckick, con i suoi 13 partner sta diventando l’applicazione per lo shopping più usata, dopo Ebay, Amazone  e Groupon.

 

Scritto da Octavia

Salve a tutti, sono Margherita, fervida credente nel potere delle parole. Scrivere è una delle mie passioni. Ho iniziato diversi anni fa scrivendo per Heavy World e collaborando con eutk come redattrice ed intervistatrice, due note webzine e From Wishes To Eternity, rivista ufficiale del fanclub di una nota band musicale finlandese, i Nightwish. Essere informata su ciò che mi circonda, altrettanto. Adesso sono un'articolista freelance, lavoro principalmente su Scribox.it ma anche su altre piattaforme. Collaboro, inoltre, presso la facoltà di giurisprudenza come tutor alla pari. Sono una laureanda della medesima facoltà con una buona padronanza dell'inglese base e giuridico. Sono una di quelle persone che crede che la vita abbia sempre qualcosa da insegnarci, per cui piedi saldi a terra e sguardo che scruta lontano in attesa della prossima esperienza di crescita.