Hamster – programma il tempo al PC

Non riesci a tenere traccia del tempo durante la tua giornata e, soprattutto, non riesci a capire come lo impeghi tra le mille mansioni che porti a compimento? Tra le tante fonti di distrazione che si trovano, certamente, anche il web può essere una causa del tempo che ti passa davanti senza che tu te ne accorga: ecco perché, Hamster, è ciò che fa per te. Grazie a questo programma, difatti, puoi tenere d’occhio il tempo di esecuzione dei vari task, arrivando a scoprire cosa ti fa sprecare più tempo.

Una volta dato l’avvio ad un’operazione, bisogna lasciare in esecuzione il software, affinché quest’ultimo tenga traccia di ciò che si fa: attraverso dei nomi, o tag, si può esattamente andare a stabilire quanto tempo si trascorre di fronte allo schermo, tenendone traccia per un’eventuale fatturazione o per altri motivi pratici. Al termine di ogni mansione, infatti, è possibile lasciare un promemoria, visualizzabile in ogni momento anche in seguito, grazie al quale rendersi conto esattamente di ciò che si migliorabile o meno. La comodità di Hamster, poi, sta nel fatto che offre una estrazione dei dati in formato html, condivisibile con altri colleghi o con clienti, permettendo ad altre persone di comprendere esattamente i tempi di lavoro. Hamster, del resto, può anche essere impostato affinché tenga traccia di ogni singola attività svolta anche su aree di lavoro differenti, consentendo in questo senso un monitoraggio completo, indipendentemente dalle proprie singole interazioni.

Vi domanderete, quindi, come si installi Hamster: ebbene, installare questo programma è particolarmente facile – e ciò è vero per tutte le principali distribuzioni Linux. In alternativa, gli utenti di Gnome 2 possono aggiungere un applet di Hamster nel loro pannello Gnome. Gli utenti di Ubuntu 11.04 e seguenti non hanno questa opzione, ma attraverso Webupd8, possono trovare le giuste indicazioni per modificare l’applet.

In conclusione, Hamster è il programma ideale per chi vuol tenere traccia di come impiega il suo tempo mentre sta lavorando al computer.

Scritto da Davide Micheli