Come sapere se ti rubano la connessione wifi

pubblicato in: How-To, Wireless | 1

La connessione Wi-Fi funziona un po’ lentamente? Se il router è protetto con i vecchi sistemi di sicurezza come WEP, è molto probabile che qualcuno stia approfittando della connessione Wi-Fi: oltre a poter utilizzare la banda internet, però, i malintenzionati potrebbero effettuare delle operazioni disoneste, sfruttando l’indirizzo ip di un’altra persona.

Prima di tutto, è necessario controllare quali dispositivi sono collegati al proprio router e, questa, è un’operazione che garantisce al 100% la visualizzazione di tutti i client collegati, semplicemente, digitando 192.168.0.1 o 192.168.1.1: a quel punto, attraverso l’apposita voce del menu, si possono vedere tutti gli apparecchi collegati; tra questi, verranno elencati computer e cellulari. Ma cosa fare relativamente al problema della protezione WEP? Si può optare per l’opzione protezione WPA o WPA2, giacché questi due standard sono molto evoluti ed affidabili: inoltre, è utile impostare una password di 15 caratteri, con lettere maiuscole o minuscole, numeri e punteggiatura. Ci sono, inoltre, altri sistemi di sicurezza, come nascondere il proprio SSID: in questo caso, la rete non sarà visibile in modo facile o, ancora, è possibile filtrare gli indirizzi IP, bloccandone alcuni o, ancora, il filtro dei MAC Address. Un’altra soluzione può essere quella di far uso di un Linux Proxy, un ottimo sistema per governare la connessione internet o, ancora, installare DD-WRT, grazie a cui è possibile far pagare l’uso della rete a chi si collega, ottenendo il 75% della somma incassata da questa piattaforma. Ricordatevi, infine, che nella maggior parte dei casi non è la connessione Wi-Fi ad essere vittimi di attacchi da parte di hacker, bensì, è il computer ad essere lento e ad aver bisogno di un riavvio o di qualche altra operazione di manutenzione.