Correggere gli occhi rossi nelle fotografie

pubblicato in: Grafica, How-To | 0

Ecco a voi un esempio di come correggere gli occhi rossi nelle vostre fotografie: in pochi clic, l’immagine è perfetta. Quante volte vi sarà capitato di scattare fotografie e di dover correggere occhi rossi solo in seguito? Non si tratta di un difetto la cui correzione sia eccessivamente difficile. Qui di seguito, vi indichiamo i passi da compiere per rimuovere gli occhi rossi dalle vostre foto, usando Photoshop.

  1. Aprire l’immagine
  2. Andare su “immagine” e “duplica”, chiudendo poi l’originale.
  3. In Photoshop 6, o versioni più vecchie, andare su “visualizza”, poi su “nuova visuale”. In PhotoShop 7 andare su
    “finestra”, poi  “documenti” e “nuova finestra”. Ciò ti permetterà di aprire una finestra doppia di un’altra immagine.
  4. Ora è necessario fare uno zoom su delle finestre, potendo così visualizzare nel migliore dei modi gli occhi: a questo punto, bisogna impostare la visualizzazione dell’altra finestra al 100%.
  5. A questo punto, bisogna arrangiare le due finestre, affinché si riesca a vedere entrambe con uno zoom del 100%.
  6. Creare, a questo punto, un nuovo livello.
  7. Usare il contagocce per selezionare il colore presente nell’iride (quello naturale dell’occhio). A questo punto, è abbastanza facile recuperare il colore vero del sito, sostituendo il rosso dell’occhio.
  8. Ora è giunto il momento vero e proprio per agire, sistemando la parte rossa dell’occhio sul nuovo livello, prestando attenzione a non pitturare pure le palpebre.
  9. Andare quindi su “filtri”, poi su “blur”, quindi su “gaussian” e impostare la sfocatura con il valore di 1 pixel per ammorbidire i bordi.
  10. A questo punto bisogna impostare il metodo di fusione del livello su saturazione. Questa sarà la migliore soluzione per levare il rosso e gli highlight, ma in tanti casi lascia sugli occhi un effetto grigio e di vuoto.
  11. Se è il caso, duplicare il livello di saturazione e cambiare il metodo di fusione su “hue”. Questo dovrebbe ridurre l’intensità del colore, rimanendo però nei punti più importanti.
  12. Se il colore è troppo forte dopo aver aggiunto il livello Hue, a questo punto bisogna rendere l’opacità piû bassa del
    livello “hue”.
  13. Nel momento in cui il risultato è soddisfacente, si possono unire tutti i livelli creati.

Consigli extra:

  1. Se è necessaria una pupilla più scura, bisogna usare lo strumento “burn”: con un paio di clic, si sistema tutto.
  2. Prima di unire i livelli, usare lo strumento cancella per pulire le eventuali tracce di colore fuori l’area
    dell’iride.
  3. Prendere visione di una dimostrazione online, su filmato, di come effettuare ogni passaggio, qualora risultasse
    difficile seguire i consigli scritti.
  4. Questa tecnica spiegata può funzionare con Photoshop 4 seguenti, compreso Photoshop LE e Photoshop Elements.