Root Nexus S in un click con Superboot

Il famoso guru di Android Paul O’Brien ha appena lanciato Superboot Nexus S. Adesso sarà possibile effettuare il root di Nexus S con un semplice click del mouse del nostro PC, senza creare partizioni, gestire le stesse partizioni, sovrascrivere le ROM ecc., senza pensare al risparmio di tempo che si può avere con queste preziose utility.

Il root di Nexus S con Superboot è davvero semplice. La prima cosa da fare è scaricare il file superboot.zip (link al fondo dell’articolo). Ora collega il dispositivo al computer e avvia la modalità bootloader. Per avviare questa modalità, spegnilo e premi contemporaneamente Power e Volume Up. Ora estrai i file dall’archivio compresso e fai doppio click su install-superboot-windows.bat. Ecco effettuato il root. E’ stato facile, vero?

Nota: se stai usando la versione retail di Nexus S, dovrai prima sbloccare il bootloader con questo comando:

‘./fastboot-windows-oem unlock’.

tieni a mente che quest’operazione formatterà il dispositivo.

Utenti mac: aprire una finestra terminale e raggiungere la cartella contente il file, poi scrivere:

‘chmod +x install-superboot-mac.sh’, poi ‘./install-superboot-mac.sh’

Utenti linux: aprire una finestra terminale e raggiungere la cartella contente il file, poi scrivere:

‘chmod +x install-superboot-linux.sh’ followed by ‘./install-superboot-linux.sh’

Download Superboot.zip

Scritto da Alessandro