Google acconsente di cancellare dati personali dallo stradario virtuale

Google ha accordato di cancellare le informazioni personali raccolte dal suo servizio Street View e preparerà meglio il suo personale, ha informato oggi Christopher Graham, responsabile della Commissione di Informazione Britannica (ICO), organismo per la protezione della privacy. Da alcune settimane, questa commissione ha deciso di indagare su Google, dopo che l’impresa aveva ammesso di aver copiato password e indirizzi e-mail raccogliendo le fotografie per Street View. Secondo Graham, comunque preparerà il suo personale in tutto il mondo con lezioni di perfezionamento in materia di privacy e protezione dei dati personali, oltre a cancellare tutti i dati personali raccolti nel Regno Unito.

“Sono molto contento di avere avuto la parola che Google si impegni a a lavorare con la mia commissione per migliorare la gestione delle informazioni personali”, ha detto Graham, che ha sottolineato che non vuole che questi problemi si possano ripetere. Ha anche manifestato la sua soddisfazione per la decisione di Google di prendere misure in tutte le parti del mondo. “Controlleremo da vicino il progresso di Google”, ha detto. Il vicepresidente di Google, Alan Eustace, si è impegnato a nome di tutta la compagnia ad evidenziare e tutti gli impiegati avranno la formazione adeguata sulla protezione dei dati, ha affermato Graham. La citata commissione ha deciso di aprire le indagini ha radici di un report canadese rispetto alle violazioni di privacy di migliaia di internati da parte di Google; casi simili sono successi in altri paesi. Google ha ammesso questo problema dopo che la Commissione della Privacy del Canada aveva scoperto che l’azienda aveva registrate informazioni personali molto delicate mentre stava elaborando il suo stradario virtuale.

Scritto da ioio10